TALKS SLIDINGDOORS 2015: aperte le iscrizioni

Sette interpreti declinano il tema “CONFINE. Ingegneria & società”, secondo la loro libera concezione: unendo mondi e linguaggi, tecnica e pensiero sull’uomo.

Nell’ambito della rassegna Open. Ingegneri aperti alla città 2015 dal titolo “Dalla carta al bit. Il futuro digitale è qui!”, promossa dall’Ordine degli Ingegneri di Verona con il patrocinio del Comune e della Provincia di Verona e di Fondazione Cariverona, va in scena il prossimo 24 settembre dalle ore 18, nella suggestiva cornice del Teatro Ristori a Verona, il TALKS evento SLIDINGDOORS 2015. Roadshow ideato dal Consiglio Nazionale Ingegneri (CNI) come progetto di “animazione” culturale e sociale di dialogo e sovrapposizione dei linguaggi, a rappresentare la trasversalità della professione nella società contemporanea.

A calcare il palco veronese sette interpreti e protagonisti dei nuovi linguaggi digitali, della cultura, della scienza, della musica, dell’architettura, dell’ingegneria e della filosofia che hanno risposto all’invito di indagare in presa diretta il tema del “Confine”, secondo la loro libera concezione e attraverso il mezzo espressivo a loro più congeniale – parole, immagini, video, musica, fotografia, scrittura – in un susseguirsi incalzante di racconti.

I relatori di Slidingdoors 2015,  le sovrapposizioni possibili (aggiornamento 31/08/2015)

Una serata con sette i protagonisti dei nuovi linguaggi digitali, dell’ingegneria, della scienza, della cultura, dell’architettura, della filosofia e della musica che interverranno in questa serata di animazione culturale di dialogo e multidisciplinarietà, declinando il tema del “Confine”, attraverso il racconto della propria esperienza professionale, con linguaggi diversi,  a rappresentare la trasversalità liquida della società moderna.

Ad aprire l’evento sarà Davide Bernasconi, in arte Van De Sfroos, che si racconterà al pubblico veronese . Cresciuto nel cuore del lago di Como, al confine con la Svizzera, Van De Sfroos ben conosce il concetto di frontiera, tanto da “incarnare” nel nome d’arte – in dialetto comasco “Vanno di frodo” – l’identità del “contrabbandiere”, oggi, di culture e tradizioni diverse.

A seguire gli interventi di Derrick de Kerckhove, sociologo e teorico delle scienze della comunicazione, guru dell’era digitale, allievo del grande maestro Marshall McLuhan e teorico dell’intelligenza connettiva; padre Renato Kizito Sesanamissionario comboniano, giornalista, scrittore e fondatore di Koinonia, comunità cristiana presente nei più difficili slum dell’Africa e Chiara Montanari, ingegnere, prima donna a guidare due volte una spedizione italo-francese in Antartide; Giuseppe Magro, ingegnere nucleare, dal 2006 presidente della sezione italiana dell’Associazione internazionale d’impatto ambientale (IAIA, www.iaia.org), ideatore della piattaforma social Q-cumber per la sostenibilità, selezionata dal governo inglese agli Start-Up Games di Londra nel 2012; Remo Dorigati, architetto e ordinario di Progettazione Architettonica e Urbana alla Facoltà di Architettura-Società del Politecnico di Milano, tra i curatori del progetto di rigenerazione urbana che ha dato vita al Refettorio Ambrosiano, iniziativa di inclusione sociale realizzata in occasione di Milano Expo 2015 e Silvano Tagliagambe, professore emerito di Epistemologia del progetto al Dipartimento di Architettura dell’Università di Sassari, ha insegnato Filosofia della Scienza all’Università di Cagliari, Pisa, Roma “La Sapienza” e Sassari.

A chiudere la serata sul palco nuovamente Van De Sfroos con alcuni brani significativi del proprio repertorio in un breve set acustico in solo, chitarra e voce. La maggior parte dei suoi testi è pensata, scritta e cantata in dialetto tremezzino (o laghée): una lingua più che un dialetto, resa ancor più realistica da storie e personaggi assolutamente poetici.  Una scelta artistica, la sua, che unisce più che distinguere e che ha saputo conquistare l’apprezzamento della critica e della platea nazionale.

cartolina WEB retro

L’evento SLIDINGDOORS è a ingresso libero, fino ad esaurimento posti: prenotazioni su Eventbrite.it.

Maggiori informazioni e presentazione dei relatori su Open Ingegneri aperti alla città.

About Carlo Reggiani

Ingegnere elettronico. Lavora azienda privata nel settore IT e si occupa di System Integration, architetture Cloud, Application Lifecycle Management, organizzazione e coordinamento di gruppi di progetto con metodologie Agile, Social Enterprise.
Autore: Carlo Reggiani
Tag

Commenti (2)

  1. […] mostra dedicata a Nervi “anticipa” l’evento TALKS SLIDINGDOORS 2015 sul tema del CONFINE,  in programma il prossimo 24 settembre (ore 18) al Ristori di Verona. Un appuntamento culturale […]

  2. […] In evidenza TALKS SLIDINGDOORS 2015: aperte le iscrizioni […]

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login

Lost your password?